A Torre Annunziata, la “città dell’arte bianca”, con Gianni Califano

Fino alla prima metà del XX secolo, Torre Annunziata era nota come “Città dell’arte bianca”, per la grande qualità del prodotto artigianale riconosciuta in tutto il mondo. La gente metteva la pasta ad asciugare su canne sistemate sopra i marciapiedi, diventate parte del paesaggio proprio come il mare e i mulini della zona. Nel periodo di massima produzione in città c’erano più di trenta pastifici. E sono stati proprio gli industriali del settore a fondare nel 1908 la società di calcio di Torre Annunziata, chiamata Savoia. Squadra che nel 1924 è vicecampione d’Italia e che nel 1999 vince i playoff e arriva in B trascinata dai gol di Gianni Califano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *