Strascinati, la pasta che si “trascina”

La pasta fresca è “trascinata” sul piano di lavoro in legno, esattamente come accade per le orecchiette, con tre, quattro, a volte anche otto dita. Ecco perchè si chiamano strascinati. Hanno un lato rugoso (quello delle dita), dove si raccoglie meglio il condimento, ed uno liscio (quello a contatto con la tavola). Gli strascinati sono una specialità della Basilicata ed anche tipici della Puglia.

IFC_Basilicata_strascinati

Lascia il tuo commento