Diplomatica, il dolce che arriva dai Ducati

All’epoca dei Ducati si deve la nascita di uno dei dolci più popolari d’Italia, la Diplomatica. A un dono che nel 1454 il Duca di Parma invia a Francesco Sforza, Duca di Milano. Un diplomatico porta la torta farcita con crema pasticcera e crema chantilly che subito riscuote grande successo.

“Diploma” in greco vuole dire “cosa addoppiata” e c’è chi usa la definizione per spiegare l’origine del nome di questo composto derivato dall’unione delle due creme. C’è anche chi sostiene che il “Diplomatico” sia un dolce inventato a Verona per riutilizzare gli avanzi del Pandoro dopo le feste natalizie.

Paternità contesa anche dalla Campania, dove il dolce è chiamato “Zuppetta Napoletana”. Pasta sfoglia, pan di Spagna imbevuto di liquore Maraschino e una spolverata di zucchero a velo: ecco gli ingredienti per una buona Diplomatica.

Lascia il tuo commento