La Campania da bere

Anche qui la viticoltura vanta radici antiche. Tra i vini bianchi più pregiati, Il Greco di Tufo, il Fiano e la Falanghina. Altri vitigni di grande interesse sono la Coda di Volpe, il Biancolella e la Forestera. Il vitigno Fiano era chiamato da Plinio Apianum perchè la sua uva era molto apprezzata dalle api. Oggi è uno dei vini di maggior prestigio del Mezzogiorno. Altro vino eccellente l’Ischia DOC. L’isola era chiamata dai romani Enaria cioè “Terra del vino”. Eccellente il Solopaca Bianco. Nel Beneventano viene invece prodotto il Sannio e il Sannio Falnghina. I vini rossi si ottengono invece dalle uve Aglianico, Sciascinoso e Piedirosso. Il principale rosso della regione è il Taurasi, un vino che può essere prodotto anche come Riserva. Altri vini il Solopaca, il Solopaca Rosso, l’Aglianico del Taburno e il Sannio Rosso.
Vini DOCG: Aglianico del Taburno (rosso, prodotto nella provincia di Benevento), Fiano di Avellino (bianco), Greco di Tufo (bianco, prodotto nella provincia di Avellino), Taurasi (rosso, prodotto nella provincia di Avellino)

IFC_Vini_Campania

2 pensieri riguardo “La Campania da bere

Lascia il tuo commento