Caprese, deliziosa torta nata per errore

Carmine Di Fiore è un cuoco che ha il laboratorio nella splendida isola di Capri. Siamo nel 1920 e tre loschi individui mandati dal gangster Al Capone per acquistare una partita di ghette ordinano una torta alle mandorle. Il cuoco è agitato e forse per non fare spazientire i malviventi lavora il dolce in fretta, dimenticandosi di aggiungere la farina nell’impasto. A fine cottura la sorpresa di avere inventato una torta nuova e buona, croccante e allo stesso tempo morbida. Nel giro di poco tempo la Caprese si diffonde in tutta la Costiera Amalfitana.

Rispondi