Pasta alla “Carbonara”: di Roma o Napoli?

Secondo alcuni storici la pasta alla “carbonara” è l’evoluzione del piatto “cacio e ova”, nato in Lazio e Abruzzo. Si è chiamato così per l’abitudine che avevano i carbonai (carbonari in romanesco) di portarsela al lavoro nel “tascapane” e di mangiarla prendendola con le mani mentre non perdevano di vista la carbonaia accesa per la ottenere la carbonella. Gli ingredienti sono facili da trovare ed economici. Il pepe è quello del guanciale (serve a conservarlo), l’olio è troppo caro e si sostituisce con lardo o grasso. C’è un’altra teoria che riconduce la “carbonara” ad una origine napoletana, come riportato in diversi antichi ricettari.

Carbonara_1

Un pensiero riguardo “Pasta alla “Carbonara”: di Roma o Napoli?

Rispondi