Amatriciana, un classico della cucina italiana

“Unto e cacio” è il piatto dei pastori della cittadina Laziale di Amatrice, al confine con l’Abruzzo. In viaggio sulla montagna con le loro greggi, si portano dietro spaghetti inizialmente conditi con pezzetti di guanciale e pecorino, in seguito insaporiti con un goccio di olivo d’oliva e pomodoro. La crisi pastorizia dell’Ottocento costringe molti amatriciani ad emigrare a Roma. Nella capitale aprono locali dove fanno conoscere l’Amatriciana, il loro piatto tradizionale.

Lascia il tuo commento