Un piano territoriale per tutelare la Franciacorta

“La Franciacorta, il territorio bresciano conosciuto in tutto il mondo per la produzione delle famose “bollicine”, sarà tutelato per sempre grazie a un patto tra istituzioni che punta a salvaguardare e valorizzare la Franciacorta. Con il Piano territoriale d’area approvato in Regione Lombardia si agisce su diversi fronti: dalla semplificazione normativa al rilancio del patrimonio storico, dalla promozione del turismo a percorsi infrastrutturali di collegamento, dalla valorizzazione delle filiere produttive locali alla promozione dell’efficienza energetica”.

E’ stato approvato all’unanimità in Consiglio regionale il Piano territoriale d’area (Ptra) Franciacorta, il quinto sottoscritto da Regione Lombardia dopo quelli sui Navigli, Montichiari, Media-Alta Valtellina e Valli Alpine. Il PTRA Franciacorta coinvolge il territorio di 22 Comuni della Provincia di Brescia: Adro, Capriolo, Cazzago San Martino, Cellatica, Cologne, Coccaglio, Corte Franca, Erbusco, Gussago, Iseo, Monticelli Brusati, Ome, Paderno Franciacorta, Paratico, Passirano, Provaglio d’Iseo, Rodengo Saiano, Rovato, Castegnato, Ospitaletto, Palazzolo sull’Oglio, Sulzano. Di questi, 18 appartengono alla zona delimitata dal Disciplinare di produzione dei vini a denominazione di origine controllata e garantita ‘Franciacorta. (SR)

Lascia il tuo commento