Storia del calcio in Molise

Nel nome dell’Unione Sportiva è segnato l’anno 1919 che con molte probabilità coincide con quello di fondazione del Campobasso calcio. Fra partite che si giocano in seconda e terza divisione e tornei anonimi, il Campobasso arriva per la prima volta fra i professionisti della serie C il 25 maggio 1975 (dopo il 5-0 al Cerignola). Il 1982 è l’anno dell’Italia campione nel Mundial di Spagna, ma per la gente del Molise è anche e soprattutto quello della prima storica promozione in B.

Il 30 maggio il Campobasso vince 1-0 a Reggio Calabria e conserva il punticino di distacco sulla Nocerina, terza. Fra i cadetti il Campobasso rimane un lustro e retrocede dopo lo spareggio a tre perso con Lazio e Taranto. Il 13 febbraio 1985 è inaugurato lo “Stadio Nuovo Romagnoli”, comunemente chiamato “Selvapiana” dal nome della zona in cui sorge. I rossoblù battono 1-0 la Juve di Platini nella gara di andata degli ottavi di Coppa Italia

IFC_CALCIO_MOLISE

Lascia il tuo commento