Fiori in cucina, fra idee gustose e profumate ricette

I fiori profumano anche la cucina. Molte sono le specie commestibili e aumentano le ricette che le utilizzano. Dai fiori di zucca fritti o ripieni ai petali di rosa che si trovano in marmellate, liquori, sciroppi e risotti. In questo ultimo caso vanno lessati per cinque minuti nel brodo, e dopo essere stati scolati aggiunti al riso al momento di metterlo in tavola. I petali della begonia sono buoni in sorbetti, macedonie e gelati per il loro gusto acidulo che ricorda quello del limone.

La calendula è impiegata nei minestroni, nelle frittate e nelle insalate. Con i garofani possono essere utilizzati per la preparazione di liquori, con i petali dei gerani (buoni per accompagnare ricotta e crescenza) si preparano frittate, semifreddi, sorbetti, vini, liquori. I fiori profumano creme, yogurt, gelati e crostate. Buoni anche i gelati, le gelatine e le confetture con la viola. Le margherite danno il meglio in zuppa, tritate e bollite una decina di minuti nel brodo. Una salsa ottima per accompagnare le carni lesse si può preparare con fiori di gelsomino e pistacchi pestati. Con petali di girasole, rosa e garofano, aggiunti una decina di minuti prima che la cottura sia ultimata, si può fare un ottimo ragù di carne.   (nella foto dei dolcissimi fiori di…confetto)

Lascia il tuo commento

Vai alla barra degli strumenti