I Piatti italiani storpiati all’estero

Il “Carbonara gate” scoppiato in Francia permette a Coldiretti di denunciare una brutta tendenza che puntualmente si verifica all’estero: quella di spacciare per piatti italiani delle terribili variazioni di ricette tipiche del nostro Paese. La video-ricetta transalpina delle farfalle “alla carbonara” (quasi un milione e mezzo di visualizzazioni), con la pasta cotta insieme a panna e pancetta ha provocato polemiche riprese anche dai giornali francesi. Il “Courrier International” chiede di “Perdonare i francesi, perché non sanno quello che fanno”, per il quotidiano Le Parisien “Il Carbonara Gate infiamma l’Italia”.

Coldiretti dice che tre italiani su quattro restano delusi dai piatti “italiani” serviti all’estero, bizzarre versioni delle ricette tradizionali, come l’abitudine tedesca di impiegare l’olio di semi nella cotoletta alla milanese, quella olandese di non usare il mascarpone nel tiramisù, fino agli inglesi e agli americani che vanno pazzi per gli spaghetti alla bolognese che sono del tutto sconosciuti nella città emiliana, la tipica caprese servita con formaggio industriale al posto della mozzarella di bufala o del fiordilatte”. La lista è davvero lunga, su Facebook c’è una pagina intitolata proprio Piatti italiani storpiati all’estero.

Rispondi