Italia batte Francia nel campo dei formaggi

Non solo sui campi di calcio, dove le Nazionali di Italia e Francia si sono contese titoli mondiali ed europei. La sfida fra i due Paesi ha radici lontane, che affondano anche nel gusto. Coldiretti ha ricordato il dubbio di Charles De Gaulle, il quale si chiedeva come governare la Francia che ha più formaggi che giorni nel calendario. L’ltalia ha 487 formaggi tradizionali censiti dalle Regioni.

A quelli denominazione di origine protetta (Dop) è destinata la metà del latte consegnato dagli allevamenti italiani (45,5 per cento per circa 50 milioni di quintali). La produzione di formaggi a denominazione di origine italiana è vicina a 500 milioni di chili, quasi il doppio di quella realizzata dai cugini d’oltralpe. A fronte dell’aumento delle esportazioni di formaggi italiani in Francia, il viaggio al contrario risulta in leggero calo nel primo semestre del 2015. Nella classifica dei consumi invece l’Italia è al settimo posto, con 20,7 chilogrammi per persona all’anno. Dietro Francia, Islanda, Finlandia, Germania, Estonia e Svizzera.

Rispondi