Italia seconda ai campionati Mondiali di pasticceria

Ha vinto il Giappone, davanti a tredici squadre in rappresentanza di altrettanti Paesi provenienti dai 4 continenti, 39 pasticceri per 4 spettacolari specialità, ovvero praline, gelato, torta moderna e vere e proprie sculture. Agli azzurri il premio per la miglior torta, mentre sul terzo gradino del podio è salita l’Austria.

È questo il verdetto del Campionato Mondiale di Pasticceria, Gelateria e Cioccolateria, organizzato dalla Federazione Internazionale Pasticceria che si è concluso ieri al salone dell’ospitalità Host Milano. Il team giapponese, formato da Tsuda Keisuke, Kenta Nakano e Hiroyuki Emori, ha realizzato tre sculture d’eccezione raffigurando i simboli del Paese del Sol Levante: la balena in zucchero, l’evoluzione del pianeta Terra in pastigliati e del volo dagli uccelli allo spazio in cioccolato.

I portabandiera dell’Italia, Antonino Bondì, Diego Mascia e Paul Occhipinti hanno conquistato invece il secondo posto con un concept improntato sull’evoluzione della fotografia. Tre diverse macchine fotografiche: un modello d’epoca, una polaroid e una macchina di oggi. Concept ripreso anche dal gelato mono porzione, bianco, tondo e lucente, dalle praline e dalla torta che sembrava un obiettivo con tanto di ghiera per la regolazione, per la quale la squadra tricolore ha vinto il premio per la “Miglior Torta Moderna”.

Lascia il tuo commento