Il Piemonte da bere

E’ una terra che produce vini di assoluta qualità. Nel lungo elenco, tra i rossi spiccano: Barolo, Barbaresco, Barbera, Ghemme, Gattinara, Roero, Dolcetto e Grignolino. Tra i bianchi, non numerosi, va segnalato l’Erbaluce di Caluso, con testimonianze che ne attestano la presenza nel territorio già all’inizio del 1600. Lo spumante di maggior pregio è l’Alta Langa bianco e rosato. Diverse le produzioni di Moscato. Un vino rosso dolce, delicato e dall’aroma muschiato è invece il Brachetto d’Acqui.
Vini DOCG: Alta Langa (spumante, prodotto nelle province di Alessandria, Asti e Cuneo, Asti (bianco), Barbaresco (rosso, prodotto nella provincia di Cuneo), Barbera d’Asti (rosso), Barbera del Monferrato Superiore (rosso), Barolo (rosso, prodotto nella provincia di Cuneo), Brachetto d’Acqui (rosso), Dolcetto di Diano d’Alba (rosso), Dolcetto di Dogliani Superiore (rosso), Dolcetto d’Ovada (rosso), Erbaluce di Caluso (bianco), Gattinara (rosso, prodotto nella provincia di Vercelli), Cortese di Gavi (bianco nelle tipologie Frizzante, Spumante e Tranquillo, prodotto nella provincia di Alessandria), Ghemme (rosso, prodotto nella provincia di Novara), Roero (rosso e bianco, prodotto nella provincia di Cuneo), Ruchè di Castagnole Monferrato (Rosso)

IFC_Vini_Piemonte

Un pensiero riguardo “Il Piemonte da bere

Lascia il tuo commento