La fregula, il cuscus della Sardegna

Ferculum in latino vuole dire “briciolo”, deriverebbe da qui il nome “fregula”, quello di un tipo di pasta diffuso in Sardegna e che tradisce origini catalane. Ricorda il cous cous degli arabi. Il nome fregula si trova anche in antichi documenti dei mugnai di Tempio Pausania, che potevano lavorare la pasta dal lunedì al venerdì, quando l’acqua non era utilizzata per innaffiare gli orti. Chiamata fregola o freula, si ottiene facendo rotolare la semola in un catino di coccio fino a realizzare delle palline che poi si toscano in forno.

Lascia il tuo commento