La Sardegna, patria di guerrieri e pastori

Costruzione a forma di tronco di cono, presente in molte zone dell’isola: il nuraghe è uno dei simboli della Sardegna e testimonia una civiltà sviluppata dall’età del Bronzo fino all’epoca romana. Il perchè siano stati realizzati i nuraghi resta un mistero. Tombe di giganti, fortezze, forni per la fusione del metallo, templi dedicati al sole o prigioni: da secoli si sviluppano teorie diverse che non risolvono l’enigma. Il nuraghe è al centro della vita sociale del II millennio a.C. e ricorda un popolo guerriero, di contadini e pastori divisi in clan e abitanti dei cantoni, che ha saputo convivere con Fenici, Punici, Romani, le altre civiltà approdate sull’isola.

IFC_Sardegna_2

 

Lascia il tuo commento