Finocchiona IGP e Cinta Senese DOP: binomio perfetto

Tra le eccellenze enogastronomiche toscane c’è un salume che rappresenta una vera ‘chicca’ per i palati più raffinati ed esigenti: la Finocchiona IGP prodotta con carni di Cinta Senese DOP. Un prodotto ottenuto con “doppia certificazione di qualità” e che sta conquistando nicchie di mercato nella ristorazione e tra gli appassionati del buon mangiare.

A caratterizzare la Finocchiona IGP ottenuta con carni di Cinta Senese DOP è la differente qualità di grasso. La Cinta senese è una razza nota per la rusticità, adatta all’allevamento allo stato brado e semi–brado nel bosco e nelle distese erbose adibite a pascolo, tipiche della Toscana. I salumi di Cinta Senese risultano ricchi e con un gusto “più morbido e rotondo” al palato.

“Nel mondo della Finocchiona IGP esistono realtà produttive legate alla produzione con carne di Cinta Senese DOP – spiega Fabio Viani, presidente del Consorzio di Tutela della Finocchiona IGP – siamo in un ambito di nicchia, visto che la produzione sfiora circa l’1 per cento, ma parliamo di un prodotto a doppia certificazione di qualità: la prima per i suini da cui si ottiene la carne e la seconda per il metodo di lavorazione”. (SR)

Lascia il tuo commento