La Finocchiona IGP incontra i grandi vini toscani

La Finocchiona IGP torna protagonista nelle anteprime dei grandi vini toscani, al fianco di altre eccellenze agroalimentari. Dopo aver festeggiato i 300 anni del Chianti Classico, celebra a Benvenuto Brunello i 50 anni della Denominazione di Origine Controllata. Lo storico salume toscano si abbina al ‘Re del Sangiovese’ nelle degustazioni organizzate dal Consorzio del Vino Brunello di Montalcino in occasione dell’anteprima del Brunello di Montalcino annata 2011, Brunello di Montalcino Riserva 2010, Rosso di Montalcino annata 2014, Moscadello di Montalcino e il Sant’Antimo.

“Dopo l’esperienza molto positiva del Chianti Collection 2016 – afferma Francesco Seghi, direttore del Consorzio di tutela della Finocchionala Finocchiona IGP torna fra i protagonisti di un altro grande evento, dedicato all’anteprima di un vino che è tra gli ambasciatori della Toscana e del made in Italy nel mondo. Per il nostro prodotto, che nel mese di aprile festeggerà il primo anniversario del riconoscimento della Indicazione Geografica Protetta, sarà una nuova occasione per farsi conoscere e apprezzare al fianco di altre eccellenze enogastronomiche del territorio toscano riconosciute con Doc, Docg e Dop a tutela della loro qualità. La nostra presenza a Benvenuto Brunello rafforza ulteriormente la sinergia con altri Consorzi di tutela presenti sul territorio regionale, che ringraziamo per la collaborazione avviata fin dai mesi scorsi, uniti dalla volontà di promuovere in maniera crescente un patrimonio agroalimentare fatto anche di passione e professionalità tramandate di generazione in generazione”.

Lascia il tuo commento

Vai alla barra degli strumenti