Storia del calcio in Trentino Alto Adige

Il campo di Piazza d’Armi è il luogo ideale per giocare a calcio. Lì corrono i ragazzi dell’Unione Ginnastica Trento e della Pro Trento, prima della fusione. La maglia ufficiale è nera con una stella bianca, per rendere onore al Casale campione d’Italia. Negli anni Trenta, nel campionato di Prima Divisione, sono memorabili i derby con il Bolzano. Nel 1941-42 l’Associazione Calcio Trento-Caproni conquista il quinto posto che vale un biglietto di ingresso nel gruppo della B e C unificate. Dopo la guerra, nel 1945 il Trento trova qualche soddisfazione solo in Coppa Italia (riesce a battere Verona e Vicenza). Nel 1970 il Trento finisce al primo posto nel girone C della serie D ed è promosso in terza serie. E’ questo il punto più alto mai raggiunto nella storia. I gialloblù rimangono fra i professionisti fino al 1995 (a parte la caduta in D del 1976 durata solo un anno).

IFC_CALCIO_TRENTINO

Lascia il tuo commento