Storia del calcio in Umbria

Il 18 giugno 1972 l’Umbria festeggia per la prima volta una squadra in serie A. E’ la Ternana di Corrado Viciani che batte 3-1 il Novara e porta in trionfo una regione intera. L’allenatore nato in Libia viene soprannominato il “Profeta” per le sue idee calcistiche basate sul gioco “corto” (possesso palla, passaggi continui, pressing alto). Quello che oggi definiremmo tiki-taka (dallo spagnolo “tiqui-taca”, ripetuti passaggi rasoterra per imporre il possesso di palla).

Dopo settanta anni dalla fondazione, il Perugia raggiunge la serie A il 15 giugno 1975 (in seguito al pareggio per 1-1 di Pescara). In quella squadra si mette in luce il giovane centrocampista Renato Curi. Nella stagione 1978-79 il Perugia è la prima squadra a rimanere imbattuta per tutto il campionato e chiude al secondo posto, con appena 3 punti di distacco dal Milan.

IFC_CALCIO_UMBRIA

Un pensiero riguardo “Storia del calcio in Umbria

  • 3 aprile 2014 in 13:29
    Permalink

    Noi dell’Avellino approdiamo in A solo 6 anni dopo nel 1978 vincendo all’ultima giornata a Marassi contro la Sampdoria per 1-0, rete di Mario Piga, allenatore Paolo Carosi. La promozione che potrebbe ripetersi a distanza di 3 dozzine d’anni ha dato tanto lustro alla sconosciuta provincia meridionale.

    Risposta

Lascia il tuo commento