Il Veneto da bere

Forse nessuna regione riesce ad unire, come il Veneto, quantità e tanta qualità. Ed è qui che è nato uno dei migliori vini italiani: l’Amarone della Valpolicella, un vino prodotto con uve selezionatissime e poi fatte appassire. La varietà di vini è comunque ampia. Tra questi la Valpolicella, il Cabernet Sauvignon del Piave, il Piave doc, il Tocai Rosso dei Colli Berici, i Colli Berici, il Breganze, il Bardolino, il Bagnoli Friulano. I bianchi si presentano in genere fruttati, floreali, vegetali e profumati. La coltivazione di vitigni internazionali come Sauvigno, Chardonnay e Pinot ha soppiantato vitigni autoctoni. Tra i vini da segnalare il Recioto di Soave,vino dolce, Il Soave Superiore vino secco, il Lessini, il Bianco di Custoza, il Montello o Colli Asolani, il Breganze Vespaiolo, il Breganze, il Vicenza DOC e Vicenza Sauvignon, il Valdobbiadene ed il Torcolato.
Vini DOCG: Amarone della Valpolicella (rosso, prodotto nella provincia di Verona), Friularo di Bagnoli (rosso, prodotto in provincia di Padova), Bardolino Superiore (rosso, prodotto nella provincia di Verona), Colli Asolani-Prosecco (bianco, prodotto in provincia di Treviso), Colli di Conegliano (rosso, prodotto in provincia di Treviso), Conegliano Valdobbiadene – Prosecco (bianco, prodotto in provincia di Treviso), Fior d’arancio Colli Euganei (bianco, spumante, passito, prodotto in provincia di Padova, Lison (ex Tocai, bianco prodotto nella province di Venezia e Treviso) Montello Rosso (rosso, prodotto in provincia di Treviso), Piave Malanotte (rosso, prodotto nella provincia di Venezia e Treviso), Recioto della Valpolicella (rosso), Recioto di Gambellara (bianco), Recioto di Soave (bianco), Soave Superiore (bianco)

IFC_Vini_Veneto

Lascia il tuo commento

Vai alla barra degli strumenti