SPECIALE VINITALY 2016: Le Colline del Prosecco si candidano a Patrimonio dell’Unesco

Parte da Vinitaly la candidatura delle Colline del Prosecco a Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Nel cuore della provincia di Treviso ambiente e viticolura di qualità rendono la zona un sito unico al mondo per la straordinaria qualità produttiva e per la storia che risale a quando gli agricoltori con le sole mani e le zappe sostituirono rovi e sterpaglie con vigne meravigliose.

I benefici che arriveranno saranno per le Colline del Prosecco e tutta l’enologia del Veneto. Il Prosecco, il vino italiano più esportato, è il prodotto che distingue l’intera area ed è stato citato per la prima volta in un documento scritto nel 1754. E’ la sintesi di una originale combinazione tra pratica agraria tradizionale e ricerca scientifica applicata.

Il Prosecco viene esportato in più di 100 Nazioni ed è il risultato di un’imprenditorialità progredita e diffusa, abbinata ad una vera e propria cultura del territorio.

Lascia il tuo commento