Lo spiedo in Veneto è un rito speciale

Una volta lo spiedo era esclusiva della nobiltà, lo si trovava nei banchetti degli aristocratici, non solo in occasione delle battute di caccia. I poveri contadini invece potevano permettersi la carne nei rari giorni di festa. Il secondo dopoguerra ha visto l’arrivo di un certo benessere e lo spiedo è diventato accessibile a tutti, ma non ha perso quel gusto particolare di festa, di gioia dello stare insieme. Lo spiedo veneto deve essere cotto per almeno 5-6 ore, selezionare e preparare le carni diventa quasi un rito. E’ un piatto speciale che rientra nell’elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali.

Un pensiero riguardo “Lo spiedo in Veneto è un rito speciale

Lascia il tuo commento