Inter: il “fattore M” per tornare a vincere

I conti tornano, o almeno dovranno così dovrà essere. Niente più sprechi dettati dalla passione per il calcio e dalla frustrazione di non riuscire a vincere. L’Inter sta cambiando pelle e nei prossimi due-tre anni di transizione dovrà trasformarsi in una azienda, con un progetto vincente ed un bilancio solido. Lo ha detto il presidente nerazzurro Tohir che sostiene Mazzarri sperando nei prossimi mesi di raggiungere l’Europa e rafforzare la sintonia con il proprio allenatore. Intanto a proposito di tecnici nerazzurri, stasera nell’andata degli ottavi di finale di Champions League si affrontano Galatasaray e Chelsea, guidati da Roberto Mancini e Josè Mourinho. Mancio contro Mou, gli ultimi allenatori che hanno lasciato il segno nella storia dell’Inter. Il fattore “M” diventa decisivo, almeno così sperano nella Milano nerazzurra. Con che lettera comincia il nome dell’attuale allenatore dell’Inter?

Lascia il tuo commento