Sannino saluta Salerno

Beppe Sannino riparte da Salerno. Lui che è di Ottaviano e che ha una voglia matta di riscattare nella sua Campania le delusioni delle ultime stagioni. Comincia a giocare a calcio sin da piccolo, quando veniva chiamato il “Ciabattino” perché indossava sempre infradito, spesso anche in inverno. Inizia nel settore giovanile del Varese e poi in Serie D e C, con Trento, Volgherese, Fanfulla (vince la Coppa Italia di C), Pavia, Spezia, Vigevano ed Entella. I successi più importanti li ottiene da allenatore. Prima di raggiungere la serie A e poi l’Inghilterra, la terra dove è nato il calcio.

Rispondi